Pennacchio a foglie strette

In estate, presso i corsi d’acqua o i laghi di montagna, si possono trovare candidi ciuffetti simili a cotone:

varie_0017
Torbiera presso il Lago della Vecchia
(Valle Cervo - Biella - Piemonte)

si tratta del frutto di una ciperacea, Eriophorum angustifolium Honckeny, specie tipica dei luoghi torbosi e paludosi, che durante la fruttificazione appaiono biancheggianti per innumerevoli pennacchi lanuginosi.
Vediamo nel dettaglio la sua carta di identità!

Pennacchio a foglie strette
(Eriophorum angustifolium Honckeny)

Famiglia: Cyperaceae
varie_0018
Questa pianta può superare il mezzo metro di altezza, ha foglie lunghe e strette, larghe fino a 5 mm, ripiegate a doccia oppure quasi piane, aguzze all’estremità.
Le spighette fiorali, da 3 a 12, sono portate da peduncoli lisci o scabri a formare una specie di ombrella, alla cui base si trovano 2-3 brattee fogliacee.

I frutti sono circondati da moltissimi peli bianchi che danno alla spighetta l’aspetto di un ciuffo di cotone.
La pianta si riproduce anche per stoloni.
Fiorisce tra aprile e giugno.
Cresce dai fondovalle fino a 2600 m in torbiere basse acide e presso sorgenti.
Posta un commento

Post popolari in questo blog

Caratteristiche dell’ambiente alpino

Tracce di animali: i gusci rosicchiati