Post

Visualizzazione dei post da Aprile, 2014

Gita ornitologica a Tavigliano

Immagine
Alcuni anni fa esplorai con occhio da naturalista la zona di Pratetto in comune di Tavigliano in valle Cervo (Biella - Piemonte): buona esposizione, bel panorama a 360 gradi, vegetazione varia e molte specie di animali selvatici, soprattutto uccelli. Visto il mio particolare interesse per l’avifauna, su invito di una famiglia di amici, in aprile organizzai con mio marito una giornata di studio ornitologico in località Gaudusio in quel di Tavigliano.


Sono poche baite immerse nel bosco, a valle di Pratetto; vi si giunge da Tavigliano per una sterrata che si imbocca, subito dopo le ultime case del paese, a sinistra della strada asfaltata che sale al Pratetto. Il 24 aprile caricammo tutta l’attrezzatura sulla macchina: pali, reti, anelli, pinze, sacchetti, blocco notes, binocoli, … Non stupitevi!  Per lo studio decisi di usare il metodo della cattura degli uccelli con le reti e il loro successivo inanellamento. Si tratta di un’attività a scopo scientifico; per praticarla occorre seguire un cors…

Saxifraga stellaris

Immagine
Ancora una scheda botanica, così nella bella stagione riconoscerete tante specie durante le vostre escursioni in montagna!
L’amica di oggi è la Saxifraga stellaris: letteralmente il suo nome latino significa “la spaccapietre a forma di stella” … insomma è una vera dura, che si accontenta di poco terreno tra le rocce!

Saxifraga stellaris

Famiglia: Saxifragaceae Pianta peloso-ghiandolosa, perenne, alta da 7 a 15 cm. Ha foglie obovali, subsessili o con corto picciolo, a lembo dentato, glabre o munite di qualche pelo, con bordo verde non cartilagineo. Petali bianchi, con macchie arancioni alla base. Fiorisce a luglio e agosto, in vallette nivali, lungo corsi d'acqua o su rupi stillicidiose. E' una specie artico-alpina.

Saxifraga cotyledon L.

Immagine
Famiglia: Saxifragaceae

Pianta perenne, con fusto legnoso, alta 30-60 cm.
Ha foglie basali in rosetta, larghe 1-1,5 cm e lunghe fino a 7 cm, coriacee, finemente dentate sui margini.
Le foglie cauline sono lunghe 1-3 cm e sono coperte di ghiandole.
I fiori sono raccolti in pannocchia piramidale, sovente pendula, con rami laterali di 5-20 fiori.
I petali sono bianchi, di rado con nervature o punti rossastri.
I rami portanti i fiori sono forniti di peli ghiandolari, dalla base o almeno dalla metà superiore.
Fiorisce tra maggio e agosto.
Rara, cresce in spaccature su rocce silicee, in aree collinari-subalpine (soprattutto delle Alpi Occidentali).
Specie con areale artico-alpino.