Impronte di lupo, di cane e di volpe: differenze

Le impronte della volpe si potrebbero confondere con quelle di un piccolo cane. 
Ma la disposizione dei polpastrelli delle dita permette una distinzione.


impronteVLC_NEW

La volpe lascia un’orma stretta e allungata, dove le due dita centrali sono poste più avanti rispetto a quelle del cane in modo che una linea tracciata da una punta all’altra delle due dita esterne passa chiaramente sotto la base dei due polpastrelli centrali.

Nell’orma del cane invece la stessa linea attraversa la parte inferiore dei due polpastrelli centrali, per cui la forma complessiva dell’orma è arrotondata e più larga.

L’orma
del lupo ha una forma simile a quella della volpe e la linea tra le punte dei polpastrelli laterali passa sotto i polpastrelli centrali, però le dimensioni sono ben diverse: l’orma della volpe è lunga circa 5 cm, mentre quella del lupo raggiunge i 10 cm di lunghezza!

Più difficile è distinguere le impronte lasciate da un cane di grossa taglia da quelle di un lupo.

Per determinare con sicurezza l’appartenenza occorre che l’impronta sia completa, nel fango o nella neve umida e recente, con ben visibili i segni dei polpastrelli e degli artigli.

L’orma della zampa posteriore del lupo non si distingue per forma da quella della zampa anteriore e le loro dimensioni sono simili: l’orma anteriore è lunga 8-11 cm e larga 6,5-10 cm; l’orma posteriore è lunga 8 cm circa ed è larga 6-7 cm.

La forma dell’orma del cane è in genere più larga e arrotondata rispetto a quella del lupo.

La differenza tra cane e lupo si nota dal tipo di traccia lasciata dagli animali al trotto o in corsa.

tracceVLC_NEW

Il lupo di solito avanza con uno spostamento rettilineo, ponendo le zampe posteriori sulle orme delle zampe anteriori (traccia b nel disegno). La lunghezza del passo è di 70 cm o 80-100 cm al trotto. Nella corsa il lupo lascia delle impronte quadruple: le due zampe posteriori superano le orme di quelle anteriori seguendo una linea rettilinea (traccia c nel disegno).

Il cane invece tende ad avanzare con uno scarto laterale più o meno accentuato, soprattutto nella corsa, rispetto alla linea retta (traccia a nel disegno).

La traccia di tipo b del disegno è caratteristica anche della volpe in corsa.
Posta un commento

Post popolari in questo blog

Caratteristiche dell’ambiente alpino

Tracce di animali: i gusci rosicchiati