Nel mondo delle felci: Botrychium lunaria

La pianta di cui parliamo oggi appartiene al gruppo delle felci, ovvero le Pteridofite, le piante senza veri fiori che si riproducono mediante spore.

Per scorgerla tra l'erba bisogna avere una vista acuta, poiché è tutta verde!


Botrychium lunaria (L.) Swartz

Pteridofita
Fam.: Ophioglossaceae
v3p8r3-4_0006

Pianta terrestre con un rizoma allungato, un fusto cilindrico eretto; può raggiungere un'altezza che varia dai 5 ai 30 cm.
Circa a metà del fusto si diparte una foglia sterile con un picciolo e una lamina divisa in segmenti semilunari con nervatura centrale e pennati; il fusto termina con una pannocchia con 7-15 spighe pennate portanti gli sporangi su due file.
Le sue spore maturano tra giugno ed agosto.

Si trova nei pascoli alpini e sull'Appennino Tosco-Emiliano, da 300 sino a 3000 m di quota.

Specie tipica delle zone fredde soprattutto boreali.
Orofita subcosmopolita.







Posta un commento

Post popolari in questo blog

Caratteristiche dell’ambiente alpino

Tracce di animali: i gusci rosicchiati