21 gennaio, 2014

Un igrometro naturale ... Carlina acaulis!

Un'amica montana che può dirci se il clima è secco o umido:

Carlina acaulis

Famiglia: Asteraceae


Specie perenne alta da 5 a 30 cm. 
Il fusto è nullo o quasi, portante una sola infiorescenza terminale. Ha rizoma ingrossato e legnoso.
Foglie generalmente in rosette e ondulate, pennatopartite e spinose.
fiori sono biancastri o rossastri raccolti in un capolino di diametro di 5-10 cm con un involucro formato da squame a raggiera, bianche argentee, talvolta rosate, lucide.
Fioritura: luglio-settembre.
Specie sudeuropea-montana, cresce in prati secchi, pascoli, radure forestali.
Si può usare come igrometro: le squame interne dell'involucro fiorale sono raggianti solo con tempo secco, con l'umido si ripiegano verso il centro del capolino.  

15 gennaio, 2014

Viola biflora

Di viole e violette ce ne sono tante ...
questa la conoscete?

Viola biflora L.

Famiglia: Violaceae
Specie perenne, erbacea, artico-alpina.
Alta 5-15 cm.
Stelo sottile, ascendente, con 1-2 fiori.
Foglie reniformi.
Corolla gialla a 5 petali (di cui i due laterali ravvicinati ai due superiori), con sperone di 2-3 mm.
Il suo frutto è una capsula glabra portata da un peduncolo eretto.
E' una specie igrofila e nitrofila: cresce nei megaforbieti, in ambienti umidi e ombrosi, presso sorgenti e rupi stillicidiose (preferibilmente su silice o in acque oligotrofe).

05 gennaio, 2014

La Calta, Caltha palustris L.

La Caltha palustris, questo è il suo nome scientifico, cresce vicino all’acqua; la riconosciamo bene anche da lontano per via dei suoi bei fiori gialli!

Caltha palustris L.

Famiglia: Ranunculaceae

Specie perenne, alta 15-50 cm.
Foglie orbicolari a cuore, finemente crenulate.
Sepali petaloidi gialli.
Fiorisce da marzo a agosto.
Ha un areale eurosiberiano e nordamericano.
Frequente su Alpi e Appennini, sino a 2700-2750 m sulle Alpi retiche; in radure, prati e pascoli umidi, torbiere, ruscelli.
E' caratteristica del Calthetum palustris, associazione vegetale tipica dei terreni fertili permeati d'acqua, in genere prati umidi (anche torbiere) con Molinia coerulea;
specie guida, come Cardamine amara e Saxifraga stellaris, della vegetazione delle sorgenti con acqua fluente.